Escursioni e percorsi di trekking sul Lago di Garda

Verdi boschetti e campi rigogliosi, percorsi da antichi sentieri a mulattiera, affondano lungo le sponde del lago di Garda, aprendo la vista a scenari incantevoli e donando una sensazione di immensa libertà: è il Monte Baldo, con la sua storia, la natura, i piccoli borghi medievali e la spiaggia alle sue pendici.

I sentieri che arrampicano sulla montagna a media altitudine offrono uno scenario che non smette mai di sorprendere, nemmeno chi lo vive ogni giorno. Percorrendo le stradine secolari, è possibile godere di panorami spettacolari e allo stesso tempo scoprire la storia passata di questi luoghi, soffermandosi a visitare i paesini che si incontrano lungo il cammino.

lago di garda panorama

Sono tante le escursioni che possiamo fare nelle belle stagioni; la sponda veronese del Lago di Garda è un susseguirsi di piccole frazioni che si aprono su paesaggi da ammirare sia in estate che in inverno. Nei mesi caldi è piacevole fare una bella escursione a media altitudine, alle pendici del Monte Baldo, e concluderla arrivando alla spiaggia per fare un tuffo nell'acqua limpida. Il Lago di Garda offre temperatura ideali per svolgere attività anche nel periodo invernale, quando infatti è frequente imbattersi in manifestazioni e feste organizzate dai vari paesi.

I percorsi che si possono esplorare sono moltissimi e di tutti i tipi, si va dai più facili, quasi in pianura, ai sentieri più impegnativi, per veri appassionati di trekking.
Le mappe con i sentieri da percorrere alle pendici del Monte Baldo si trovano qui:

Le vie dei monti – le antiche mulattiere selciate:
http://www.brenzonetrekking.eu/

Cartina delle passeggiate e dei sentieri a Brenzone sul Garda:
http://www.comune.brenzone.vr.it/opencms/export/sites/default/brenzone/multimedia/download/Brenzone_-_Cartina_Passeggiate.pdf

passeggiate e sentieri lago di garda

Di seguito alcuni percorsi che si possono seguire per fare una bella escursione nella zona di Brenzone:

1. Brenzone – S. Antonio delle Pontare – Campo

Un itinerario facile e alla portata di tutti, percorribile tutto l'anno grazie alla bassa quota, è lungo circa 6 km e parte da Castello di Brenzone, sale fino a S. Antonio delle Pontare e riscende verso il borgo di Campo, per terminare al punto di partenza.
Si parte da Castello, il paesino subito sopra al centro del comune, e ci si incammina per la stradina a sinistra della chiesa. Il primo tratto è abbastanza ripido e passa davanti a Cà Perotti, in 45 minuti si arriva alla chiesetta medievale di S. Antonio delle Pontare, dove all'interno si possono ammirare gli antichi affreschi restaurati.
Si continua per il sentiero che scende a destra della chiesetta e si seguono le indicazioni per Campo; la strada è una mulattiera e alterna brevi discese a salite poco impegnative.
In 30 minuti si arriva a Campo, un borgo medievale quasi disabitato dagli anni 50: qui ci si può rinrescare bevendo dalla fontana situata proprio davanti alla chiesa, fare uno spuntino ai caratteristici bar a offerta libera, dare un'occhiata alle botteghe degli artigiani che sembrano essersi fermate al secolo scorso, e alle mostre allestite al piano superiore.
Da Campo si prende la prima discesa a destra che porta a Marniga, dove si prosegue dritti fino a Castello lungo la strada asfaltata.

campo di brenzone

2. Sommavilla – Malga Zovel – Malga Brione

Dal centro del paese di Sommavilla si imbocca a piedi Via della Pace, seguendo il segnavia che indica due ore di cammino per Malga Zovel. La salita inizia piuttosto ripida, ma ben presto si apre tra gli ulivi una splendida visuale del Lago di Garda. Proseguendo lungo il sentiero 654, si incontrano numerosi cartelli didattici che descrivono la flora e la fauna caratteristici di questi posti. La strada è un'antica e impegnativa mulattiera, che con una serie di tornanti si arrampica fino a quota 975 metri, dove si trova la Malga Zovel. In cima si può godere del panorama sulle montagne e sul lago, e si trova un'area picnic in cui fare una sosta e riposare all'ombra degli alberi. Dalla Manga, si può continuare la camminata seguendo una strada asfaltata che conduce fino a Prada. Da qui si segue il segnavia 32, che giunge a Malga Brione, attraversando l'oasi naturale di Val Mezzana. Questo tratto è percorribile in 30 minuti.
Dalla malga parte il sentiero 30 che scende nel bosco e in circa 1 ora e mezza riconduce al punto di partenza.

escursioni in montagna lago di garda

3. Castelletto – Le Cà – San Bartolomeo – Campo

Da Castelletto di Brenzone si può partire per una bella escursione che percorre le località Le Cà, Prada, San Bartolomeo e Campo; una camminata abbastanza impegnativa di 15 km.
Dal centro storico del paese si sale fino a Biaza, per imboccare il sentiero 655. La strada inizia cementata ma ben presto si trasforma in mulattiera; in leggera salita porterà fino a Prada. Nel cammino, si incontrano dei luoghi interessanti che meritano di sicuro una piccola sosta: arrivati a Cà Vicari si svolta a destra su un tratto in pianura, e si arriva a Località Fontana coperta, una curiosa fontana costituita da un cunicolo chiuso con un soffitto a volta.
Proseguendo il sentiero si arriva a Località Le Cà, un piccolo borgo isolato e raggiungibile solo a piedi, dove si può visitare l'antica chiesetta dedicata a San Francesco, oltre a godere di uno stupendo panorama.
Attraversando un bel bosco di castagni si arriva a Prada Alta, e poco più a sud Prada, dove trovate un ristorante e la chiesetta romanica di San Bartolomeo.
Inizia la discesa; il sentiero è lo stesso ma quando arrivate a Cà Vicari proseguite dritti anzichè svoltare a sinistra, arriverete al borgo di Campo, dove potrete fare una sosta ai caratteristici bar e aggirarvi tra casette secolari e mostre pittoriche.
Dalla fontana si prende il sentiero con l'indicazione per Castelletto, e tenendo sempre la destra si ritorna al punto di partenza.

trekking lago di garda